• fahbro

Giorno 22 - Oh Italia

Aggiornato il: apr 6

Oh nazione mia,

che hai dato i natali a tanta eccellenza.

Oh Italia,

ora purtroppo sei in questa immane emergenza.

Tu che ci hai istruito con la poesia di Carducci.

Tu che ci hai abbagliato con i versi di Manzoni.

Tu che ci hai ispirato con le visione di Dante e di Petrarca.

Purtroppo ora imperversa questa pandemia,

una crisi infinita che sembra non andare via.

Nazione di scienziati, di innovatori, di ricerca.

Marconi, Galileo Galilei, Fermi,Volta.

Nel tuo grembo sono nati personaggi che ti hanno onorata in maniera ineccepibile.

Gramsci, Pertini, Togliatti, Matteotti, Falcone e Borsellino.

Hai allietato la Storia con i cultori d'arte.

Caravaggio, Michelangelo, Leonardo, Donatello, Giotto. Hai accompagnato la Storia con le melodie più dolci.

Verdi, Puccini, Vivaldi, Rossini.

Hai nelle viscere una atavica dicotomia.

Nazione di eruditi e nazione di falliti.

Fascisti e Partigiani.

Sovranisti e Democratici.

Populisti e Realisti.

Oh nazione in te vive arte e miseria.

Amore e Odio.

Proprio gli stessi sentimenti che provo.

Ti ho amata e tanto odiata.

Tante volte ho pensato di lasciarti, fuggire via,

ma altrettante volte ci ho ripensato.

Tutte le volte che si parla di corruzione ti odio,

tutte le volte che si parla di politica ti odio,

tutte le volte che si parla di intolleranza ti odio.

Ma almeno altrettante volte ti ho amata e ti amo, anche dall'inizio di questo lockdown.

Amo il sacrifico delle persone comuni, padri e madri che lottano strenuamente contro la crisi ventennale che tartassa la classe media e i più poveri ovviamente.

Amo la lotta delle ONG nel Mediterraneo per aiutare esseri viventi che non vogliono nulla più di quello che desideriamo tutti, ma fuggono da guerre e repressioni anche a causa del nostro colonialismo e che cercano una casa, un lavoro, una famiglia, una stabilità permanente.

Amo la solidarietà di noi cittadini che ci siamo riscoperti altruisti, soprattutto ora nel momento del bisogno.

Amo lo sforzo di medici, infermieri, operatori sanitari per lottare contro il tempo e salvare più vite umane possibili da questo virus.

Posso elencare altri 1000 motivi, oh Italia, per i quali ti amo e ti odio.

Posso elencare altri 1000 personaggi che hanno contribuito a creare il mito italiano.

Ma oggi, costipati nelle nostre case, per un bene comune, vogliamo mettere da parte l'odio, e cosi guardare solo un lato della tua scintillante medaglia.

Oggi anche io voglio scegliere di amarti.

E di amarci tutti. Insieme.

Resistendo e sperando che, passata la tempesta, torni presto il sereno.


Il rispetto prima di tutto, #restiamoacasa.

RESTIAMO UNITI.

F.



25 visualizzazioni

©2019 di fahbro.com.