top of page
  • Immagine del redattorefahbro

Prendila con Filosofia

Ho iniziato a leggere questo libro per caso.

E come spesso accade, nulla è per caso.

Il progetto di Maura Gancitano e Andrea Colamedici, Tlon, mi ha sempre affascinato.


Ho seguito le loro pagine social, poi ho iniziato a spulciare il loro sito finendo anche ad ascoltare il loro podcast su Spotify.

Portare la filosofia, materia quasi da "nerd" o etichettata come "da secchione", nella vita quotidiana delle persone è un progetto ambizioso.

Molto.

Pur seguendo il loro progetto, non avevo mai letto un loro libro.

Un giorno, in uno dei miei adorati giri in libreria, ero con mia moglie e vagavo tra le solite categorie preferite: saggistica, spiritualità e attualità.

Ero alla ricerca di qualcosa che mi colpisse tra gli scaffali. Nulla di preciso.

Alcune volte vado dritto su un titolo che cerco e chiedo direttamente alle casse.

Altre volte, come proprio in quel caso, mi piace girare lasciando che l'attenzione cada su questo o quel titolo, su quella copertina ben curata.

Senza pretese.

Poi leggo qualche pagina del libro e capisco se può essere di mio interesse.

Cosi è stato con "Prendila con Filosofia" (HarperCollins, 2021).

Mi è piaciuta la copertina.

Ho amato la descrizione introduttiva e poi alla prima sfogliata, è stato amore.

Come in quelle app di incontri in cui ti si accende il "matching".

L'ho letto in meno di un mese, che per me, tra lavoro, musica e famiglia è un bel risultato.

Un libro scritto con molta semplicità senza scadere mai nel banale.

Un percorso di lettura, un gioco in cui si può passare da un capitolo iniziale a quello finale per tornare al centro e proseguire.

Lasciando che le energie e le nostre sensazioni ci accompagnino e ci indichino la strada.

Maura e Andrea ci guidano in questo percorso che non riguarda solo la lettura o la filosofia ma la nostra quotidianità.

Un'analisi della società moderna con spunti filosofici.

Ieri e oggi.

Tra una citazione di Gurdjieff e una di Borges si arriva ai classici Socrate o Epicuro.

Dalla riflessione all'azione, alla ricerca e analisi del proprio "daimon" personale.

Perchè l'obiettivo del libro è proprio donare al lettore dei suggerimenti per la fioritura personale attraverso spunti riflessivi.

Processi da applicare alla nostra quotidianità per migliorare la nostra consapevolezza e prendere le redini della nostra esistenza.

Perchè la filosofia non è solo un mero processo intellettuale, ma è uno strumento di ricerca per migliorare noi stessi e la società in cui viviamo. Epimeleia heautou, ἐπιμέλεια ἑαυτου, la cura e la ricerca di sè.

Imparando dal passato e dal presente.

Sono contento di aver incontrato questo libro sulla mia strada.



Comments


bottom of page