• lorenzodalbiancoja

Ambassadors - Matteo Boggi (Echotronix)


logo disegnato da Daen Ambassadors Conversazioni con crew, promoter,’operator, dub masters, mc’s, attivitsti, singers del movimento e della cultura dei sound system. La rubrica che parla attraverso la prospettiva e le esperienze di attori, famosi e non, di un movimento in continua evoluzione da oltre 80 anni. Non abbiamo la pretesa di scrivere la Storia, ma solo di raccontarne alcuni episodi più o meno recenti, attraverso lo sguardo di chi ne fa o ne ha fatto parte.

In questa edizione di Soundversation ho avuto il piacere di fare qualche domanda a Matteo Boggi (King David Warriors\ Echotronix), soundman pioniere del movimento sound system Italiano. Possiamo tranquillamente dire che il primo sound system della penisola a spiccare nella scena sound Europea dei ‘90 (Reggae, Dub) fu proprio King David Warriors Sound System; suonando per le yards di tutta Italia, diede la possibilità a molte persone di conoscere ed entrare in contatto con questa cultura.


Dopo più di 20 anni di attività Matteo continua a rappresentare la foundation italiana tramite il suo nuovo progetto Echotronix Sound System che, oltre a suonare in festival e serate con l’impianto nel classico stile King David, pubblica regolarmente singoli nella sua etichetta ECHOTRONIX collaborando con artisti locali e internazionali.


Enjoy.



Question Time


1-Come hai iniziato questo percorso nella cultura reggae?

All'inizio degli anni 90 frequentando manifestazioni di piazza e facendo attivismo nei centri sociali sono entrato in contatto con la musica reggae e ho subito capito che poteva essere un strumento utile all'urgenza che avevo di lotta alle ingiustizie sociali ed economiche che vedevo, ho pensato che la diffusione dei messaggi presenti nel reggae e l'educazione delle nuove generazioni fossero una valida alternativa alla scontro diretto con il sistema

2 Con quale / quali sounds sei cresciuto?

Inizialmente con la prima ondata dei sound italiani e ovviamente con Jah Shaka che ha cambiato il mio modo di vedere, sentire e rappresentare la musica reggae.

3-Qual’è il ruolo di Rastafari nel reggae e nella società di riflesso?

La Livity Rastafari è intrinseca e imprescindibile nel reggae e nella sound system culture per come la intendo io ed è alla base della mia "mission" diffonderla (senza per questo voler fare proselitismo) nella società

4 Quanto è importante la competizione all' interno della scena dei sounds?

Mi piace prendere molto sul serio la cultura che diffondiamo ma poco sul serio me stesso, quindi mi piace che la competizione rimanga soprattutto, a livello di gioco e di stimolo a fare meglio. Forse quando ero più giovane un po di "cazzimma" in più ce l'avevo....

5 la situazione più divertente / peggiore che hai visto ad una danz.

Di divertenti ne ho vissute parecchie e di sicuro anche alcune di tragiche....ma è soprattutto da queste ultime che si impara

6 -Reggae e dub? stesso genere o due distinti?

Il reggae e il dub (se vogliamo ritenere il dub un genere e non una tecnica) sono lo stesso genere, mentre "la Dub" per me è altro....

Outro -Suggerimenti per una crescita del movimento sound system/reggae?

Ricordiamoci che diffondiamo una forma culturale e alcune tematiche che storicamente non sono nostre. Dobbiamo rispettarla e cercare di rappresentarla al meglio delle nostre capacità. Si può innovarla ma non bisogna diluirne la forza del messaggio, è questo che permette alla sound system culture di sopravvivere, tra alti e bassi, nel tempo e alle mode.


Ringraziamo Matteo per la disponibilità ed il tempo dedicatoci... e grazie a Ras Beppe, Elliott, Fabio e a tutta la crew Echotronix che porta avanti questo progetto. Se volete approfondire la musica e la mission di Echotronix vi invitiamo a seguire il sound sui canali social ufficiali di Echotronix. Spero che abbiate gradito, e gradirete questa rubrica “Ambassadors”, alla prossima. LDB x fahbro.com


186 visualizzazioni
 

©2019 di fahbro.com.